In pursuit of
a better ride

Alex viaggia in tutto il mondo inseguendo una #BetterRide. Seguiamo i suoi viaggi in Italia, India e in tutto il mondo. A bordo c'è sempre la tecnologia Bosch, che lo aiuta nella sua ricerca di una #BetterRide.

Alex Chacón

Da studente di medicina a motociclista esploratore per 200.000 chilometri

Alex Chacón

Motociclista esploratore internazionale e star di YouTube: il ventisettenne Alex Chacón ha molti talenti, ma la sua passione per il motociclismo li supera tutti. Tre anni fa, Alex ha venduto tutte le sue cose per viaggiare il mondo a bordo della sua motocicletta, percorrendo 200.000 chilometri attraverso cinque continenti, 75 confini e più di 41 paesi. Da allora, la passione per il motociclismo ha totalmente conquistato questo ex studente di medicina. Per percorrere 200.000 chilometri in moto, occorre fare totale affidamento sulla tecnologia, un po' di più ogni giorno. È proprio così che la tecnologia Bosch aiuta Alex.

Nicola Andreetto

Il meraviglioso mondo di un cantastorie su una due ruote

Nicola Andreetto

Due culture, due motociclette, due amici. Alex Chacón, americano e l’italiano Nicola Andreetto, due appassionati motociclisti e Blogger, si sono messi in viaggio per un’indimenticabile avventura in moto che li ha portati da Milano al Lago d’Orta. Con loro, sempre nel bagaglio: La tecnologia di Bosch e la ricerca del proprio #BetterRide personalizzato.

Per trovare il #BetterRide è necessario disporre principalmente di due cose - la moto giusta e il percorso giusto. Entrambe le condizioni sono ampiamente soddisfatte in Italia, le motociclette sono dotate di controllo di stabilità del motociclo (MSC), sistema di gestione del motore (EMS) e sistema antibloccaggio dei freni (ABS) forniti da Bosch. Ciò aiuta sicuramente Alex e Nicola ad arrivare in sicurezza a destinazione. Ma per prima cosa, si parte! La prima sfida è il traffico urbano di Milano, prima di raggiungere le pittoresche strade intorno al lago d'Orta.

Guidare con la massima efficienza nelle stradine strette e il denso traffico milanese grazie al sistema di gestione del motore (EMS) della Bosch per Alex non è un problema. Il sistema EMS consente un’erogazione spontanea e dinamica della potenza che aumenta il picco di potenza rispetto ai motori dotati di carburatore. Allo stesso tempo il consumo si riduce del 16% in cicli di guida che raffigurano il tipico traffico urbano.

Una frenata sicura e tempi brevissimi di reazione sono importanti con i moltissimi semafori di Milano, grazie al sistema antibloccaggio dei freni (ABS) non importa quali siano le strade o le condizioni del tempo frenare non è un problema. Vale a dire che in caso di una frenata robusta o di un fondo stradale scivoloso che minacciano di bloccare una ruota, il sistema antibloccaggio dei freni regola la pressione della frenata garantendo in questo modo la frenata ottimale.

Dopo aver esplorato la città il giorno precedente, i due avventurosi motociclisti godono all'alba le strade idilliache piene di curve che portano al lago d’Orta.

Divertente, divertentissimo, il lago d'Orta e il Lago Maggiore. Questo tour è uno degli itinerari più popolari tra gli amanti della motocicletta in Italia. Questo è dovuto principalmente alle numerosissime curve. Il controllo di stabilità della motocicletta garantisce ai due amici sicurezza su ogni curva. Infine, il sistema registra costantemente tutti i dati importanti delle due ruote: velocità delle ruote, posizione inclinata, angolo di inclinazione, accelerazione, pressione di frenata e molto altro ancora. Questo consente loro di individuare subito le situazioni critiche e intervenire in tempo.

Nella piccola cittadina di Orta San Giulio i due posteggiano le moto per fare una piccola pausa di mezzogiorno, adesso è il momento di scambiarsi i ricordi più belli di questa passione comune, l'andare in motocicletta.

Al tramonto entrambi montano nuovamente in sella alle motociclette per tornare a Milano. Sugli incroci, sui ponti e nelle brusche frenate sulla strada aperta il sistema antibloccaggio dei freni (ABS) è sempre un compagno fedele. Quando l’ABS deve effettivamente intervenire il conducente lo sente da una leggera pulsazione sulle leve del freno della mano e del piede e dal rumore di  un ticchettio.

Lo hanno cercato e lo hanno trovato: Il loro sogno di un #BetterRide da Milano al lago d'Orta, il divertimento della guida tra le strade strette, sulle curve strette e sulle lunghe distanze. La tecnologia di Bosch non ha nessun modo limitato il piacere della guida, piuttosto lo ha sostenuto.

Alex e Nicola sono d’accordo: Alla fine l'inizio è così vicino. Guardando indietro all'indimenticabile esperienza in moto, la prossima sfida è già in attesa per Alex: le strade dell’India.

Si definisce un moto-dipendente: non riesce a fare a meno della vista e del suono della strada, del prossimo momento indimenticabile, della #BetterRide che è possibile solo in sella. Il trentacinquenne Nicola Andreetto è un designer. Ha lavorato come giornalista, ma attualmente è social media manager. La sua passione, tuttavia, è il motociclismo. Il suo primo contatto con questo mondo risale a quando aveva solo sette anni. Ora percorre più di 20.000 chilometri all'anno raccogliendo storie on the road. Nicola ha viaggiato in Italia, Europa, India e Vietnam. Bosch lo accompagna aiutandolo a trovare sempre la destinazione perfetta e portare a casa le storie migliori.

Sundeep Gajjar

Nel motoclub con 60.000 associati

Sundeep Gajjar

Alex Chacón dagli USA ha già in mente la sua prossima avventura: la meravigliosa e misteriosa India. Dalle strade di Nuova Delhi fino alle regioni agricole e rurali di Mashru. Un percorso lungo il quale l'appassionato motociclista e blogger scoprirà la #BetterRide. In questa avventura potrà contare sulla tecnica motociclistica Bosch.

Nella ricerca della #BetterRide Alex sarà accompagnato da Sundeep Gajjar, motociclista e blogger altrettanto entusiasta. Sundeep gli mostrerà il suo mondo, facendo affidamento sulla tecnica Bosch. Le motociclette utilizzate da Alex e Sundeep in questo tour sono infatti dotate di sistema antibloccaggio dei freni (ABS) e sistema di gestione del motore (EMS) di provenienza Bosch, dispositivi di assistenza indispensabili sulle strade sconnesse e accidentate dell'India. Il tour ha quindi inizio: con una sfida urbana a Nuova Delhi per poi proseguire su emozionanti strade di montagna verso nord.

Le strade di Nuova Delhi sono piene di vita. Una vera e propria sfida per l'handling e la stabilità delle moto, perfino per due biker di provata esperienza come Alex e Sundeep. Nessun problema però, grazie all'EMS. EMS significa: un'erogazione della potenza più spontanea rispetto ai motori con carburatore. Contemporaneamente si riducono i consumi. Esattamente quello che ci vuole per le vivaci strade di Nuova Delhi.

Quanto veramente animate siano le strade di Nuova Delhi, Alex e Sundeep lo scoprono addentrandosi nella vita quotidiana di questa metropoli di 11 milioni di abitanti. Nei vicoli e stradine è importante contare su una frenata sicura e su brevi tempi di reazione – una certezza con l'ABS di Bosch. Se una ruota minaccia di bloccarsi in caso di frenata decisa o su superfici scivolose, l'ABS regola la pressione frenante in modo mirato, assicurando in tal modo una frenata ottimale. Esattamente ciò di cui hanno bisogno i nostri motociclisti all'avventura.

La città appena esplorata è ormai alle spalle, ora Alex e Sundeep si dedicano ai territori rurali dell'India. Si prosegue verso nord, verso le montagne nei pressi dell'aeroporto di Shimla e della località di Mashru.

Il percorso in montagna è proprio come piace a Sundeep e Alex. Affrontare le curve nel crepuscolo mattutino: ci può essere qualcosa di più bello per i veri amanti dell'avventura sulle due ruote?

A Shimla, Sundeep e Alex tolgono gas alle moto e si concedono una breve pausa. I bambini sono entusiasti e accolgono i due viaggiatori con applausi e schiamazzi di gioia. I due motociclisti condividono con la popolazione le loro esperienze e impressioni di viaggio.

Indietro, verso sud, si torna con il sorgere del sole – i due rimontano sulle moto e si avviano verso un villaggio vicino a Chandigarh. E alle moto è richiesto di dare il massimo. Lontano da strade asfaltate Alex e Sundeep provano le emozioni del vero offroad. Fango, pozzanghere e fondo pietroso non riescono tuttavia a mettere in difficoltà le moto.

Nella piccola località di Mashru i due viaggiatori tornano a spegnere le moto per un'altra breve sosta – gli sguardi di ammirazione dei bambini del posto sono garantiti ad entrambi. Fanno un giro nel paese e raccontano i più bei ricordi di questa loro comune passione – il viaggiare in moto.

Puntuali, ai primi raggi di sole della giornata, i due si rimettono in strada – indietro verso Nuova Delhi. Li aspettano più di 350 chilometri. E non avranno bisogno di fare nemmeno una sosta per rifornimento. Il sistema di gestione motore Bosch assiste Alex e Sundeep non soltanto nelle agili accelerazioni lungo le strette strade minori di questa metropoli con milioni di abitanti che è Nuova Delhi. Anche sui lunghi tratti la gestione elettronica del motore assicura una combustione efficiente.

Il sogno della #BetterRide si è avverato per Alex anche in India – insieme al motociclista esploratore e blogger Sundeep Gajjar. Da Nuova Delhi alle montagne del nord e ritorno, sempre con il massimo piacere di guida su strade strette, curve serrate e lunghi tratti.

Essere Sundeep Gajjar almeno una volta nella vita: quale biker non lo vorrebbe. Il 34enne Sundeep conduce una vita da motociclista così piena di soddisfazioni da esserne quasi invidiosi. Ricevette la sua prima moto a 21 anni, una Bajaj Pulsar 180, un classico delle due ruote indiane. All'epoca, 13 anni fa, spiccò il volo nel mondo del lavoro professionale come web-designer. Fondò il sito web xBhp.com, in cui pubblicava immagini di superbike da lui stesso fotografate. xBhp.com è oggi il più grande motoclub online dell'India, con oltre 60.000 associati – in tendenziale aumento. In sella alle sue moto Sundeep esplora il mondo. Ha attraversato finora dieci paesi della terra. La passione di Sundeep per la fotografia è oggi una componente irrinunciabile dei suoi viaggi, che rende ogni nuova avventura una #BetterRide – da vivere e sentire in modo emozionante.

 

 

 

ABS per motociclette

Efficacia in frenata per una #BetterRide

Frenare e non bloccare

Gli studi hanno dimostrato che il 26% degli incidenti con motociclette in Germania potrebbero essere evitati con l'ABS. Ecco come funziona: se una ruota rischia di bloccarsi durante una frenata rigida o su strade scivolose, il sistema frenante antibloccaggio (ABS) regola la pressione di frenata, riducendo notevolmente il rischio di caduta. 

Guarda il video Bosch sulla sicurezza per le due ruote: L'ABS per motociclette

L’evoluzione della sicurezza in moto

L’evoluzione della sicurezza in moto #BetterRide
http://bit.ly/1L82jok

Controllo di stabilità della motocicletta (MSC)

Maggiore sicurezza per una #BetterRide

Maggiore sicurezza

Fattore di rischio in curva: è qui che si verificano molti incidenti motociclistici. Il controllo di stabilità della motocicletta (MSC) assicura la sicurezza. Con l'MSC la moto resta stabile, permettendo al pilota di rimanere nella corsia durante la frenata.

 

 

Guarda il video Bosch sulla sicurezza per le due ruote: Il controllo di stabilità della motocicletta (MSC)

Girare il mondo su due ruote: lasciati ispirare dai percorsi per moto più spettacolari, straordinari e impegnativi.

Fatti ispirare dalle corse motociclistiche più speattacolari del mondo #BetterRide
http://bit.ly/1PRrnYy

Viaggia sulle sconfinate highway degli Stati Uniti e prova il più grande senso di libertà possibile. Attraversa le pittoresche Alpi tedesche, la roccaforte delle automobili che strizza l'occhio alle motociclette. Oppure esplora l'Italia, dove gli scooter sono parte integrante dello stile di vita. Anche l'India, il secondo mercato mondiale per le due ruote, la Thailandia, dove è stato inventato il moto-taxi, e il Giappone, la culla di marchi motociclistici di livello mondiale, sono paesi da esplorare al meglio in sella a una moto. Passa allo scooter in Indonesia: è il mezzo di trasporto più importante nel quarto paese più popoloso al mondo.

Sistemi di gestione del motore

Il nostro obiettivo è creare prodotti che accendono l'entusiasmo e migliorano la qualità della vita. Unisciti a noi ed esplora il mondo della tecnologia Bosch per le motociclette.

Più velocità e dinamismo

Soluzioni di sistema perfettamente coordinate per qualsiasi tipo di due ruote: nessun problema con i sistemi di gestione motore di Bosch (EMS). Rispetto ai motori a carburatore, i motori delle motociclette sono più veloci e dinamici, con una migliore potenza di picco. Questi sono solo due dei molti vantaggi.

Guarda il video Bosch sui sistemi di gestione motore per due ruote

#FirstRide

La #FirstRide non si dimentica mai. Ora è possibile mostrarla al mondo intero con il nostro generatore di carte. Le istruzioni sono riportate in basso.

Genera la tua carta

We are
Bosch

Nessuno dimentica la #FirstRide, neanche i dipendenti Bosch. Qui ci parlano di sé, della loro prima guida in sella alla loro #FirstRide e di cosa significa oggi per loro una #BetterRide

Eric Greenham

Calibrazione dei sistemi di gestione del motore per progetti 2 ruote/Powersports

Cosa ha reso speciale la tua prima guida su una moto:
L'immersione totale nell'esperienza di guida.

Secondo te, qual è stato il più importante sviluppo tecnologico nel motociclismo sinora:
La gestione elettronica del motore con controllo elettronico della valvola a farfalla e il controllo di stabilità della motocicletta.

Jim Page

Sono Sales Manager per Polaris.

Cosa ha reso speciale la tua prima guida su una moto:
Mi sono bruciato una gamba contro il tubo di scappamento.

Secondo te, qual è stato il più importante sviluppo tecnologico nel motociclismo sinora:
Il casco è la più importante, seguito a ruota dalla schermatura sul tubo di scappamento.

Prashanth S N (Pachi)

Sviluppo di prodotti a prezzi ragionevoli per tutti i segmenti di Due Ruote e Powersports.

Cosa ha reso speciale la tua prima guida su una moto:
Tenere tutto sotto controllo per equilibrare continuamente i GYRO's usando tutti i sensi/comandi disponibili

Secondo te, qual è stato il più importante sviluppo tecnologico nel motociclismo sinora:
Maggiore dinamismo e controllo alla guida attraverso l'aumento continuo del rapporto potenza/peso

Stefano Chianese

Acquisition Manager ABS per motociclette, Account Manager per i clienti italiani.

Cosa ha reso speciale la tua prima guida su una moto:
Il senso di libertà e velocità che solo una motocicletta sa dare. 

Secondo te, qual è stato il più importante sviluppo tecnologico nel motociclismo sinora:
I sistemi di sicurezza e l'elettronica hanno reso le motociclette molto più sicure e affidabili di prima.

Shunsaku Ono

Sviluppo di sistemi e funzioni per i prodotti di sicurezza per due ruote

Cosa ha reso speciale la tua prima guida su una moto:
La velocità. Non avevo mai provato una velocità simile!

Secondo te, qual è stato il più importante sviluppo tecnologico nel motociclismo sinora:
Capire le esigenze del mercato o del cliente finale.

Dorothee Weiß

Comunicazione esterna sul tema EMS per due ruote.

Cosa ha reso speciale la tua prima guida su una moto:
15° non sono ancora "un'inclinazione". 

Secondo te, qual è stato il più importante sviluppo tecnologico nel motociclismo sinora:
Con il collegamento in rete ci si diverte ancora di più in tour!

Harald Lang

Sviluppo di una pompa carburante per piccoli motori fino a 125 cm³

Cosa ha reso speciale la tua prima guida su una moto:
Quanto ci si avvicina all'asfalto durante l'inclinazione

Secondo te, qual è stato il più importante sviluppo tecnologico nel motociclismo sinora:
L'MSC di Bosch, il controllo di stabilità della motocicletta (con tecnologia ABS) nella KTM 1190 Adventure R (v. sopra)

Christian Gröger

Interfacce cliente tecniche per prodotti di sicurezza due ruote

Cosa ha reso speciale la tua prima guida su una moto:
Dove porta questa strada? Libertà pura a 16 anni!

Secondo te, qual è stato il più importante sviluppo tecnologico nel motociclismo sinora:
Mi entusiasma il fatto che lo sviluppo non si fermi mai. Sono sicuro che una modernissima moto attuale sarà terribile tra 20 anni. Come un modello del 1990 oggi! Quando ho iniziato per me era il massimo! Non esiste LO SVILUPPO o L'INVENZIONE. Si tratta della somma di tutti i singoli miglioramenti e non se ne vede la fine!

Henning Heikes

Due ruote più pulite tramite sistemi di iniezione elettronici

Cosa ha reso speciale la tua prima guida su una moto:
I 90 kg dell'istruttore seduto dietro di me.

Secondo te, qual è stato il più importante sviluppo tecnologico nel motociclismo sinora:
Sistema antibloccaggio

Achim Haller

Project Manager ABS per produttori italiani di motociclette, Organizzatore di eventi motociclistici con i clienti.

Cosa ha reso speciale la tua prima guida su una moto:
La sensazione incredibile di poter partecipare a escursioni con un gruppo di motociclisti.

Secondo te, qual è stato il più importante sviluppo tecnologico nel motociclismo sinora:
Il fatto che nonostante tutta la tecnologia, il divertimento alla guida di una moto è rimasto fondamentale.

Volkmar Denner

Cosa ha reso speciale la tua prima guida su una moto:
La prima volta che sono salito su una moto è stato su una 125 cc. Mi sono divertito a guidare nel bellissimo paesaggio di montagna, sono rimasto contagiato …

Secondo te, qual è stato il più importante sviluppo tecnologico nel motociclismo sinora:
Per me, il più importante sviluppo nello sviluppo tecnico della motocicletta è il controllo di stabilità della motocicletta MSC della Bosch e il suo predecessore ABS. "Invented for Life" nel vero senso della parola!

#BetterRide

La passione dei motociclisti per le proprie moto con le loro parole e immagini. Qui trovi i più bei ricordi dei nostri utenti. Puoi farne parte. Condividi una carta della tua #FirstRide o scrivi un post sulla tua #BetterRide usando gli hashtag e lo mostreremo qui. Segui anche le avventure di Alex Chacón, dei nostri rider e degli utenti di tutto il mondo con la loro #BetterRide.

Informazioni legali

Responsabile delle pagine internet di Robert Bosch GmbH
Nome e indirizzo
Robert Bosch GmbH
Robert-Bosch-Platz 1
70839 Gerlingen-Schillerhöhe, Germania

Membri del consiglio di gestione
Dr. Volkmar Denner, Dr. Stefan Asenkerschbaumer, Dr. Rolf Bulander, Dr. Stefan Hartung, Dr. Markus Heyn, Dr. Dirk Hoheisel, Christoph Kübel, Uwe Raschke, Dr. Werner Struth, Peter Tyroller

Contatti Bosch
kontakt@bosch.de
+49 711 400 40990

Sede centrale
+49 711 811-0

Iscrizioni nei registri
Tribunale di registrazione: Amtsgericht Stuttgart HRB 14000

Numero di identificazione IVA
DE811128135